Inter, Dimarco al top: da jolly a possibile titolare?

data

Schierato spesso da terzo di difesa, contro il Lione l’ex Verona si è preso la scena servendo Lukaku e mostrando altre giocate determinanti, da esterno: la panchina potrebbe stargli stretta

Il pallone per il colpo di testa di Romelu Lukaku contro il Lione era “solo” da spingere in rete. Una palla con il contagiri con tanto di nome e cognome: Federico Dimarco. Testa alta, sinistro educato e intesa con il belga già a buonissimo punto. Nove minuti dopo, sempre il 24enne milanese si è ripetuto alla ricerca di Lautaro Martinez: traiettoria ancora una volta perfetta, anche se poi l’argentino non è riuscito a bucare il portiere dell’OL.

Al top

—  

Due lampi da highlights, che però si inseriscono in una prestazione in generale molto convincente, da migliore in campo. D’altronde non è un segreto che il mancino di Dimarco abbia pochi eguali in Italia, anche nei calci da fermo. Quando viene avanzato a centrocampo come a Cesena ovviamente le occasioni di mettersi in mostra…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Salernitana-Roma, Mourinho: “Dybala e Zaniolo straordinari”

Il tecnico della Roma: "Mi è piaciuta la maturità...

Italiano (conf): “Sono felice, non era scontato. Scelte in ottica Conference”

Le parole del tecnico dopo Fiorentina-CremoneseCosì Vincenzo Italiano in...

Radu, altra papera in Fiorentina-Cremonese: errore decisivo

Cross insidioso di Mandragora, il portiere della Cremonese salta...

Lecce-Inter, Inzaghi e le mosse tattiche per l’assalto finale

Al Via del Mare l'allenatore ha cambiato modulo per...