Lecce-Inter, Inzaghi e le mosse tattiche per l’assalto finale

data

Al Via del Mare l’allenatore ha cambiato modulo per due volte, chiudendo la partita con addirittura quattro attaccanti in campo: il gol al 95′ non è stato casuale

Contro il Lecce, all’esordio stagionale , non si poteva proprio pareggiare. Il ritorno di Romelu Lukaku, il gol lampo in 82 secondi e il dominio iniziale cancellato poi dal diagonale di Assan Ceesay e dall’agonismo giallorosso. Al Via del Mare Simone Inzaghi ha deciso di fare di tutto per evitare un inciampo al debutto e, passo dopo passo, ha orchestrato l’assalto dei minuti finali, in cui il gol sembrava poter arrivare su ogni azione. Poteva accadere come non succedere, ma alla fine Denzel Dumfries è sbucato dal nulla a tempo scaduto e ha dato ragione al suo allenatore. Che, in un certo senso, ha ricordato le forzature tattiche di José Mourinho alla ricerca di rimonte in extremis.

Apparecchiare

—  

La prima – doppia – mossa del tecnico piacentino arriva al 57′, in un momento della partita in cui i padroni di…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Juve giovani: dietro Fagioli e Miretti altri giovani in rampa di lancio

Per forza o per scelta Allegri ha dato spazio...

Il bibliotecario gli diede una lezione di tattica, e Sacchi s’inventò il pressing

Il bibliotecario gli diede una lezione di tattica, e...

Immobile: “L’Italia tornerà. Raspadori? È più forte di me”

L'attaccante della Nazionale e della Lazio: "Non essere al...

Ag Lautaro: “Ha dolore alla caviglia, infiltrazioni per giocare. Gol annullati brutto colpo”

Intervistato da Radio La Red, l'agente dell'attaccante dell'Inter e...