Calciomercato Milan, priorità al vice-Theo. Ma se parte Leao pronti Pulisic e Okafor. E Ziyech…

data

Le trattative dei rossoneri, a cui servono un terzino sinistro e un esterno destro, ruoteranno in base al destino del portoghese

Gennaio è lontano, ma solo sul calendario. E, come dice sempre chi se ne occupa, il mercato non chiude mai. Con altre parole l’ha confermato anche Paolo Maldini dal palco del Festival dello Sport a Trento: “Il mercato è dinamico, parti con un’idea e ti ritrovi poi, per svariati motivi, a portarne avanti un’altra”. E allora, se l’argomento è dinamico, in altre parole significa che è sempre attuale. Allenatori e dirigenti, quando si è al di fuori delle finestre ufficiali di trattative, di solito buttano palla in tribuna: se ne parlerà a tempo debito. Intanto, però, lavorano sottotraccia. Perché poi emerge sempre qualche esigenza, dettata dalla tattica o dall’infermeria.

ROTAZIONI

—  

Nel caso del Milan occorre partire da una certezza: il numero. Ovvero la rosa. Che è nutrita. Senz’altro più nutrita di quanto immaginasse e…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Roma, pronto un biennale al ribasso per Smalling. Inter in agguato

Il difensore con ancora poche presenze potrà avvalersi della...

Juve, l'intercettazione: "Arthur pagato 75 milioni, palese non valesse tanto"

Juve, l'intercettazione: "Arthur pagato 75 milioni, palese non...

Inter-Salisburgo 4-0 in amichevole: in gol Mkhitaryan, Acerbi e Carboni

Gli uomini di Inzaghi concedono il bis dopo la...