IL BITONTO RESISTE SOLO UN TEMPO. IL BRINDISI VINCE 4-1 – U.S. Bitonto Calcio

I giovani neroverdi escono sconfitti dal “Fanuzzi”: i padroni di casa allungano nella ripresa dopo la prima frazione chiusa in parità.

Per la cronaca del match, clicca qui  

Sconfitta per il Bitonto nella seconda uscita nel girone H del Campionato di Serie D: i neroverdi cedono per 4-1 al “Fanuzzi” di Brindisi contro la formazione adriatica: uno stop maturato soprattutto nella ripresa, quando i biancazzurri di casa allungano in maniera incisiva nel risultato. Prima frazione di gioco che si è conclusa in parità, nonostante la grande mole di azioni costruite dal Brindisi e la costante sofferenza dei neroverdi. Poi però nella seconda frazione di gioco i padroni di casa diventano decisamente più cinici, dimostrando tutto il loro valore tecnico, e portano a casa i tre punti. Per il Bitonto gara complicata, resa ancor più difficile dall’emergenza infortuni.

La cronaca del match. Prima trasferta da brividi nel Campionato del Bitonto: neroverdi ospiti del Brindisi dei tanti ex neroverdi – Sirri, Santoro, Palumbo, Triarico, D’Anna – ed allestito per la vittoria finale. Al “Fanuzzi” arriva un Bitonto non senza qualche problema di formazione: grossi infortuni per Basile (ginocchio) e Lucchese (frattura al braccio nella rifinitura), oltre il già assente Ciafardini (pubalgia). Ancora out Tangorre. Mister Valeriano Loseto, ripropone ancora il 3-5-2: Figliola tra i pali; linea di difesa composta da Gianfreda – Silletti – Guarnaccia; a centrocampo, Cutrone play, con Muscatiello e Mariani mezza ali, Riefolo e Chiaradia ad agire sulle corsie; in avanti, Maffei a supporto dell’unica punta, capitan Palazzo. Bitonto in campo con cinque under dall’inizio.

Panchina con Petrarca, Clemente, Petrignani, Consonni, Montagnolo, Acella, Taurino, Figliolia, Losavio.

Il Brindisi di mister Ciro Danucci si schiera con il 4-2-3-1: Vismara in porta; linea di difesa composta da Esposito – Sirri – Baldan – Valenti; a centrocampo Zampa – Cancelli; sulla trequarti D’Anna – Dammacco – Palumbo a ridosso della punta Santoro.

Partenza di grande sofferenza per il Bitonto, che soffre soprattutto sul versante difensivo di destra. Prima emozione al 4’: D’Anna sguscia via sulla sinistra, arriva sul fondo, entrando in area di rigore, palla al centro per il rimorchio di Dammacco, che calcia sul fondo.

Un minuto dopo arriva subito il vantaggio del Brindisi: palla lunga di Sirri dalle retrovie, la difesa del Bitonto va in affanno con SIlletti e Guarnaccia che non riescono a liberare l’area di rigore, la sfera arriva a Dammacco che si libera di Gianfreda e batte Figliola con una botta angolata. 1-0 Brindisi.

Il gol stordisce il Bitonto, che pian piano prova a trovare le giuste contromisure. E al 18’ trova il pareggio al culmine di una manovra splendida: Chiaradia imposta da sinistra, apre centralmente per Palazzo che premia subito l’inserimento di Mariani che allarga per l’inserimento di Riefolo, traversone dalla destra e Palazzo va a chiudere una splendida azione col colpo di testa vincente che vale l’1-1. Prima rete nella terza era neroverde per capitan Palazzo.

Prova a rispondere il Brindisi: ci prova D’Anna da fuori, palla che sorvola la traversa. Zampa dal limite dell’area di rigore al 25’, botta oltre la traversa. Ancora il numero 6 brindisino due minuti dopo, Figliola blocca senza patemi. Al 30’ rete annullata per offside a Santoro. Centoventi secondo dopo e sempre Dammacco dalla lunga distanza, Figliola blocca. Al 35’ ancora gol annullato per fuorigioco per il Brindisi, sempre a Santoro, scattato oltre la linea di difesa sul colpo di testa di D’Anna.

Minuto 38 e prima sostituzione forzata per mister Loseto: out Cutrone, problemi alla spalla per lui, dentro Clemente al suo posto.

41’ e si riaffaccia il Bitonto verso la porta brindisina: iniziativa per vie centrali di Palazzo, serve Maffei che al limite prova un diagonale strozzato, facile preda di Vismara. Al 44’ Clemente provvidenziale nel salvare col corpo la botta a colpo sicuro di D’Anna.

Due minuti di recupero ma non accade più nulla: si va al riposo sul risultato di parità, 1-1. Grande sofferenza per il Bitonto, che subisce in avvio la manovra brindisina, va sotto ma con una inizaitiva di grande qualità riesce a riacciuffare il pareggio. Poi i neroverdi tremano ma resistono, portando negli spogliatoi il risultato in equilibrio.

La ripresa. Nessuna novità nelle due formazioni. Subito brivido dopo tre giri di lancette: traversone da destra, Palumbo tocca la sfera in area ma non controlla e Figliola sbroglia la matassa bloccando in uscita bassa.

Al 52’ cade la resistenza del Bitonto: contropiede brindisino su un’azione offensiva neroverde, con D’Anna che intercetta palla, forse con un tocco di mani, sul tentativo di liberare di Mariani, la sfera arriva a Santoro che si invola verso la porta avversaria, salta Figliola e deposita nella porta sguarnita il 2-1.

Il Bitonto accusa il colpo dello svantaggio. 54’ traversone di Valenti da destra, Dammacco di testa non inquadra lo specchio. Al 63’ arriva il tris brindisino: azione di D’Anna sulla sinistra, cross per la sponda di testa di Palumbo sul secondo palo verso Santoro, che ci prova una prima volta – respinto da Silletti – poi si gira e trafigge Figliola per il 3-1. Doppietta per l’ex giocatore del Bitonto.

Mister Loseto prova a scuotere i suoi con un triplo cambio: dentro Figliolia, Losavio e Taurino, fuori Gianfreda, Muscatiello e Maffei, Bitonto che passa al 4-2-3-1, con Chiaradia centrale al fianco di Silletti, Guarnaccia e Riefolo esterni, Mariani e Clemente nel mezzo, Losavio – Palazzo – Taurino a supporto di Figliolia. Nel Brindisi dentro Di Piazza per D’Anna, a dimostrazione della qualità e della profondità della rosa degli adriatici. E il neo entrato subito timbra il cartellino al 71’: assist filtrante di Santoro, Di Piazza scatta sul filo del fuorigioco, anticipa l’uscita di Figliola e non vale a nulla il tentativo disperato di salvataggio di Chiaradia, con la sfera che lemme lemme si insacca per il 4-1.

Dentro Acella per Palazzo, si passa al 4-3-3. All’87’ vicina alla cinquina la squadra di casa: il colpo di testa del neo entrato Minaj, su azione d’angolo, si spegne di poco sul fondo.

Nei cinque minuti di recupero non accade null’altro. Termina così la gara: vince il Brindisi, che resta a punteggio pieno dopo due giornate. Trasferta da dimenticare per il Bitonto, che deve provare subito a rialzarsi e a voltare pagina, sin dalla gara di domenica prossima, quando al “Città degli Ulivi” arriverà la Team Altamura.

2^ GIORNATA CAMPIONATO SERIE D – GIRONE H
BRINDISI – BITONTO 4 – 1
Reti: 5’ pt Dammacco (BR), 18’ pt Palazzo (BI), 7’ st e 18’ st Santoro (BR), 26’ st Di Piazza (BR)

BRINDISI (4-2-3-1): Vismara; Valenti, Sirri, Baldan, Esposito; Zampa (28’ st De Lucas), Cancelli; Palumbo (33’ st De Rosa), Dammacco (38’ st Minaj), D’Anna (c) (20’ st Di Piazza); Santoro (33’ st Triarico).
A disp. Oliveto, Santochirico, Gorzelewski, Triarico, Di Piazza, De Rosa, De Lucas, Minaj, Stuciuc.
All. Danucci

BITONTO (3-5-2): Figliola; Gianfreda (19’ st Figliolia), Silletti, Guarnaccia; Riefolo, Mariani, Cutrone (38’ pt Clemente), Muscatiello, (19’ st Losavio) Chiaradia; Maffei (19’ st Taurino), Palazzo (c) (29’ st Acella).
A disp.: Petrarca, Petrignani, Consonni, Montagnolo, Acella, Taurino, Figliolia, Losavio.
All. Loseto

Arbitro: Zago (Conegliano). Assistenti: Martinelli (Potenza) e Roncari (Vicenza).
Ammoniti: Zampa, Palumbo (BR), Muscatiello, Guarnaccia (BI)
Minuti di recupero: 2 pt – 5 st.

Fonte: Bitonto Official Site

Share post:

Popular

Ti potrebbe interessare
Related

I CONVOCATI IN VISTA DI AC NARDO’ vs MOLFETTA CALCIO

I convocati di Mister Bartoli in vista di AC...

Lautaro, Dybala e Di Maria via prima per il Mondiale? Ecco cosa dice la Fifa

I giocatori di Scaloni avrebbero provato a rendersi...

Foggia, Boscaglia separato in casa. Col Taranto panchina a Dellisanti

In attesa dell'intesa definitiva sulla risoluzione consensuale, il Foggia...