Inter-Bayern Monaco, il dossier della squadra di Nagelsmann

data

Tritatutto nei debutti europei, impianto di gioco solidissimo, attacco letale anche senza Lewandowski e qualche falla: tutto sul primo scoglio europeo dell’Inter

Statistiche. Non sempre sono significative, ma spesso aiutano a fotografare la situazione, o a capirla meglio. Non servono i numeri per sapere che il Bayern, che mercoledì sera sfiderà l’Inter a San Siro, sia una squadra forte. Poi però, proprio grazie alle statistiche, ci si rende conto che oltre alla qualità tecnica c’è qualcosa in più: la fame, l’orgoglio, la voglia. Di vincere, si intende. Sono 20 anni esatti che il Bayern Monaco vince l’esordio europeo, da 10 che non prende gol. Questo perché i tedeschi sanno quanto sia importante vincere la prima per indirizzare il girone fin da subito.

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Calhanoglu, il nuovo vice-Brozovic: è la svolta per il turco (e per Inzaghi)?

Calhanoglu, il nuovo vice-Brozovic: è la svolta per il...

Chelsea, Koulibaly: “Felicissimo per il Napoli. Dove può arrivare? Sono scaramantico”

Il difensore del Chelsea, Kalidou Koulibaly, ex Napoli, ha...

Ventrone, il ricordo di Torricelli: “Rivoluzionario, artefice della super Juve”

Il ricordo del bianconero: "Facile odiarlo per quanto ci...

Inter, col Sassuolo sarà emergenza attacco: out Lukaku e Correa

Oggi Big Rom si sottoporrà a nuovi esami, ma...