Ranocchia: “Inter è casa, ora si sta riprendendo. Inzaghi un bravo allenatore”

data

Le parole dell’ex difensore nerazzurro nella lunga intervista concessa ad Assisi Sport

Andrea Ranocchia si è raccontato in una lunga intervista concessa ad Assisi Sport. “Non ho iniziato giocando a calcio, addirittura facevo karate – ha raccontato – poi mi sono stancato quasi subito e sono passato al pallone. Le giovanili a Bastia, la maglia del Perugia portato da mister Rossi, l’incontro con Pietro Montanelli allenatore a cui tengo molto, poi ad Arezzo e Antonio Conte, mister fra i primi al mondo”, ha chiarito a proposito della sua infanzia.

L’Inter il suo amore più grande in carriera: “Casa, dove ho tantissimi amici. Giocare a San Siro davanti a 80 mila persone è significativo, ci si arriva step dopo step, una volta che l’arbitro fischia il pubblico non lo vedi. A Milano stavo bene, mi hanno accolto premiandomi pochi giorni fa fra tanti applausi allo stadio, ho tanti amici e li sento spesso ogni giorno. L’attaccante più forte marcato? Senza dubbio ‘il principe’ Milito, poi mio…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Plusvalenze, ritirato l’emendamento nel Milleproroghe

Il governo ha ritirato il testo per non rischiare...

Totti-Ilary Blasi, nuovo round (muto) in tribunale

Udienza alla sezione Civile legata a borse, gioielli e...

Udinese | Era fatta per Deulo agli Spurs! L’infortunio ha fatto saltare tutto

Clamoroso retroscena di mercato che coinvolge l'attaccante catalano. Secondo...