Bari, a Lecco per cancellare il Venezia. Marino ritrova tutti e confida nel fattore “Lombardia”

336

Obiettivo dare una sterzata ad una stagione che sta dando poche soddisfazioni all’ambiente biancorosso e cancellare il deludente ko interno per 3-0 con il Venezia. Il Bari di Pasquale Marino sale in Lombardia per sfidare il Lecco e per dare un calcio alle critiche.

I galletti nell’ultima uscita sono stati travolti a domicilio dal lanciatissimo Venezia e la sconfitta ha gettato nello sconforto la tifoseria che ha espresso il proprio disappunto verso la gestione De Laurentiis con alcuni striscioni esposti fuori allo stadio “San Nicola”. Gli stessi tifosi, però, non faranno mancare il proprio supporto ed il proprio calore anche in Lombardia con quasi 900 tifosi al seguito di Di Cesare e soci.

Pasquale Marino per rilanciare il suo Bari convoca tutti i disponibili tranne ovviamente il lungodegente Maiello e quel Jeremy Menez che brucia le tappe per il suo ritorno in campo. Il tecnico siciliano recupera anche il portiere Brenno, Pucino e Diaw che sembravano in forte dubbio per la trasferta. L’ex allenatore di Catania e Spezia dovrebbe disegnare il suo Bari con il 3-4-1-2 dando spazio a Sibilli (tra i più brillanti di questo inizio di stagione) dietro la coppia composta da Nasti e Diaw. Qualora la punta numero 18 non dovesse farcela spazio a quel Mattia Aramu chiamato a dare un segnale in una stagione finora da comprimario. A centrocampo sicuri di una maglia da titolare Dorval e Ricci mentre al centro possibile coppia Acampora-Benali con Koutsoupias uscito anzitempo nella gara col Venezia.

Di contro il Bari troverà quel Lecco tornato in B dopo la finale playoff vinta col Foggia e presieduto dal vulcanico e canosino Paolo Di Nunno che in settimana ha rilanciato la notizia che il Bari sarebbe in procinto di essere venduto ad un fondo americano. La squadra lombarda arriva al match contro i biancorossi dalla sconfitta nel derby contro la Cremonese che ha interrotto una miniserie positiva di tre gare con importanti successi contro Palermo e Parma. La cura Bonazzoli sembra aver dato i frutti sperati con l’ex attaccante di Parma e Reggina che dovrebbe varare un 4-3-3 dando le chiavi dell’attacco a Novakovich ex Frosinone sostenuto ai lati da Crociata e Buso.

Lecco e Bari tornano ad affrontarsi a distanza di 50 anni. Era infatti il 1972 quando in Lombardia il Bari vinse per 1-0 grazie ad un gol in apertura di Dalle Vedove. Pasquale Marino oltre ai suoi calciatori spera nel “fattore Lombardia“: due trasferte sinora giocate contro Cremonese e Brescia e due successi dei pugliesi. Non c’è due senza tre?

ANTONIO GENCHI