Toro straripante, Angri timido: 3-0 senza attenuanti.

Al Giovanni Paolo II di Nardó non c’è stata partita. Un Nardò straripante ha dominato dal primo all’‘ultimo minuto non concedendo neanche un’occasione da goal all’Angri. Divario tecnico e non solo.

Secondo il trainer campano, Liquidato, c’è stato un deficit di concentrazione e cattiveria da parte dei grigiorossi che forse si sono cullati dopo la vittoria sul Casarano. Urge una svolta in chiave lotta per la salvezza.

Tutto liscio in casa granata sin dai primi minuti quando De Giorgi dopo il bolide vincente di Bitonto, concede il bis con un’altra conclusione dalla distanza. Stavolta il tiro si infila sotto la traversa dopo un controllo orientato e tiro al volo.

L’Angri prova a rispondere con Raffaele Fabiano che da fuori area manda abbondantemente alto sopra la trasversale. Al 15′ è ancora il Nardó a provarci con un tiro da fuori di Gentile, ottima risposta di Palladino che devia la sfera in corner in acrobazia.

Il Nardò non molla la presa e si stabilisce costantemente nella metà campo avversaria andando vicino al raddoppio con Ferreira. Tiro contrastato in area.

Al 33’ arriva il raddoppio del Nardó. Mattia Ciracì risolve un batti e ribatti in area con un destro potente di prima intenzione. Nulla da fare per Palladino. 2-0.

Si attende la reazione dell’Angri, invece è ancora il Nardò a rendersi pericoloso. Al 39’ colpo di testa di Ferreira fuori d’un soffio. Al 44’ Gentile entra in area e tira a colpo sicuro ma un contrasto last minute devia il pallone al lato con Palladino ormai battuto.

Nel secondo tempo Liquidato prova a ridisegnare l’Angri con gli ingressi di Allegra e Mansour per Costanzo e Fabiano ma la musica non cambia. Il Nardò domina nel possesso palla e apre voragini nell’incerta difesa campana.

Al 63’ apertura di Ciracì per D’Anna, difesa angrese sbilanciata e l’ex Brindisi batte Palladino proteso in uscita. 3-0 e vittoria in ghiaccio.

L’Angri prova con Palmieri a dimostrare di essere in campo ma il tiro dell’attaccante si spegne al lato della porta di Viola. Nel finale possesso palla prolungato del Nardò con alcuni lampi di Ferreira e D’Anna che non riescono ad aumentare il bottino dei goal.

Finisce con un 3-0 rinfrancante per i granata dopo un periodo nero in cui il Toro ha perso irrimediabilmente contatto col vertice. Restano i play off per chiudere dignitosamente il campionato. Per l’Angri si fa sempre più dura la lotta salvezza. Il rischio retrocessione è dietro l’angolo se non si affrontano le partite con la giusta mentalità.

TABELLINO:

NARDO’ – ANGRI 3-0

Goal: 3’ De Giorgi, 32’ Ciracì, 63 D’Anna

NARDO’ (4-3-1-2): Viola, De Giorgi, Di Benedetto, Ceccarini (68′ Borgo), Gennari (90′ Cellamare), Lanzolla, Gentile (79′ Addae), Ferreira, D’Anna (83′ Dammacco), Guadalupi, Ciracì (73′ Rossi). A disp.: Biffero, Latagliata, Enyan, Russo. ALL: Costantino Francesco Massimo

ANGRI (4-3-3): Palladino, Costanzo (46′ Allegra), Picascia, Palmieri (71′ Caccavallo), Schiavino, Poziello, Kljajic (64′ Baldè), De Marco (71′ Herrera), Sabatino, Fabiano (46′ Mansour), Ascione. A disp.: Scarpato, Di Mauro, Rosolino, Iadaresta. ALL: Stefano Liquidato

Ammoniti : De Marco (A), Ceccarini (N), D’Anna (N), Picascia (A), Baldè (A)

Arbitro: Maicol Guiotto di Schio

Assistenti: Mattia Salvato di Castelfranco Veneto e Alex Scaldaferro di Vicenza

Share post:



Popular

Ti potrebbe interessare
Related

𝐆.𝐒. 𝐓𝐑𝐎𝐈𝐀 𝐁𝐀𝐓𝐓𝐄 𝟑-𝟐 𝐋𝐀 𝐅𝐎𝐎𝐓𝐁𝐀𝐋𝐋 𝐂𝐋𝐔𝐁 𝐒𝐀𝐍𝐓𝐄𝐑𝐀𝐌𝐎

𝐆.𝐒. 𝐓𝐑𝐎𝐈𝐀 𝐁𝐀𝐓𝐓𝐄 𝟑-𝟐 𝐋𝐀 𝐅𝐎𝐎𝐓𝐁𝐀𝐋𝐋 𝐂𝐋𝐔𝐁 𝐒𝐀𝐍𝐓𝐄𝐑𝐀𝐌𝐎, 𝐋𝐀...

GS Troia – 𝘚𝑖𝘮𝑜𝘯𝑒 𝑆𝘢𝑙𝘪𝑛𝘯𝑜

𝑆𝑖𝑎𝑚𝑜 𝑔𝑖𝑢𝑛𝑡𝑖 𝑎𝑙𝑙𝑎 𝑓𝑖𝑛𝑒 𝑑𝑖 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑜 𝑎𝑝𝑝𝑎𝑠𝑠𝑖𝑜𝑛𝑎𝑛𝑡𝑒 𝑐𝑎𝑚𝑝𝑖𝑜𝑛𝑎𝑡𝑜. 𝑉𝑜𝑙𝑒𝑣𝑎𝑚𝑜...

Fotogallery Monopoli – Taranto

La fotogallery della gara a cura di Sergio Liuzzi

Il Bisceglie espugna il “San Sabino”: Bonicelli e Pignataro piegano il Canosa

La capolista Bisceglie conclude la regular season con un...