Carlo Cracco su San Siro: “Il nuovo stadio diventi una risorsa per il quartiere”

data

Lo chef: “Capisco anche che chi investe nel calcio ha la necessità di incassare, di avere introiti di un certo livello, senza i quali è impossibile resistere al top in Europa”

Carlo Cracco, favorevole o contrario all’abbattimento di San Siro?

Non la metterei su questo piano. Diciamo che sarebbe bello trovare una soluzione che tenga conto della memoria e della storia del calcio in questa città. Quando San Siro è pieno è uno spettacolo e rappresenta una forza che spinge le squadre.

FIFA 23 Premieres on Kinguin NOW!
FIFA 23 Premieres on Kinguin NOW!

A questo punto della vicenda, però, la strada del rinnovamento totale pare l’unica praticabile, anche se San Siro mancherà a molti…

E mancherà anche a me, come a tutti i tifosi di Milan e Inter, ma anche ai simpatizzanti e amanti del calcio in tutta Italia. Però capisco anche che chi investe nel calcio ha la necessità di incassare, di avere introiti di un certo livello, senza i quali è impossibile resistere al top in Europa, Gli esempi all’estero non mancano, e se è vero che il Bernabeu è…

[continua a leggere sulla Gazzetta dello Sport ]

Altro dalla Gazzetta dello Sport
Related

Hearts-Fiorentina, le nostre pagelle – La Gazzetta dello Sport

RCS MediaGroup S.p.A.Via Angelo Rizzoli, 8 - 20132 Milano.Copyright...

Dybala: ‘Con Allegri non andavamo d’accordo, con Mourinho…’

Paulo e il paragone tra i suoi ultimi due...

Europa League, Roma-Betis 1-2: non basta Dybala

Dopo il rigore firmato dall'argentino, i gol spagnoli di...

Rapina a casa Di Maria a Torino: la polizia sventa il colpo, un arresto

L'argentino era nella sua villa di Torino insieme a...